domenica 2 Ottobre 2022

Sanità: medici di base proclamano stato di agitazione

«Proclamiamo lo stato di agitazione per la Medicina Generale»: è quanto comunicato tramite una nota congiunta da alcune organizzazioni sindacali dei medici di base tra cui Fp Cgil Medici e Dirigenti Ssn (struttura di categoria della Confederazione Generale Italiana del Lavoro) e la Federazione C.I.Pe (Confederazione Italiana Pediatri). Sono diversi i motivi alla base di tale decisione: tra questi, le disfunzioni e la burocrazia legata al Covid-19, il «mancato recepimento delle proposte delle organizzazioni sindacali sulla riorganizzazione della medicina territoriale» ed il «mancato riconoscimento dell’attività svolta dai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta nella gestione dei pazienti Covid sul territorio». Tra le richieste avanzate, poi, vi è il riconoscimento, la valorizzazione e la protezione del ruolo svolto dai medici di medicina generale e la semplificazione delle procedure e dei percorsi amministrativi.

Ultime notizie

Il Parlamento tedesco vota contro l’invio di nuove armi all’Ucraina

La compattezza del fronte europeo sulla crisi ucraina si sta progressivamente sfaldando non solo per quanto attiene la questione...

Caro affitti, pignoramenti e sfratti: il diritto alla casa in Italia è sotto attacco

Quando la sera rientriamo a casa, a conclusione di una faticosa giornata lavorativa o trascorsa appresso a figli e...

Italia e Spagna alla battaglia delle vongole

In Parlamento Europeo si è tenuto un esecutivo comunitario che si è dichiarato favorevole alla deroga per pescare frutti...

L’annessione delle regioni ucraine segna il punto di rottura definitivo tra Russia e Occidente

Nella giornata di ieri, 30 settembre, si è svolta la cerimonia ufficiale – nella sala di San Giorgio del...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI