giovedì 1 Dicembre 2022

Covid: partygate a Hong Kong, ministro dell’Interno si dimette

Il ministro dell’Interno di Hong Kong, Caspar Tsui, ha rassegnato le sue dimissioni per aver partecipato ad una festa di compleanno svoltasi pochi giorni dopo che le autorità avevano esortato i cittadini ad evitare gli assembramenti per limitare la diffusione del Covid. «Intendo lasciare l’incarico oggi», ha affermato in tal senso Tsui spiegando di non aver dato «il migliore esempio», essendo egli uno dei principali funzionari ad aver guidato «la lotta contro l’epidemia». Alla festa, tenutasi il 3 gennaio scorso, hanno partecipato oltre 200 persone, tra cui decine di funzionari e deputati del parlamento locale.

Ultime notizie

Il Qatar è già campione del mondo dello sfruttamento

Il mondiale è appena iniziato ma i suoi preparativi vanno avanti incessantemente dal 2020, quando il Qatar si è...

Lockdown: ora Trudeau e Bassetti difendono le proteste in Cina (sconfessandosi da soli)

«Tutti in Cina dovrebbero essere autorizzati a protestare. Continueremo ad assicurarci che la Cina sappia che sosterremo i diritti...

L’altro Mondiale: cronache, aneddoti e assurdità da Qatar ’22

Benvenute e benvenuti alla seconda puntata de l'altro mondiale, scusate il ritardo, ma le cose serie hanno preso il...

Il governo stanzia altri 400 milioni per le Olimpiadi 2026, quelle a “costo zero”

I XXV Giochi olimpici e paralimpici invernali si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026 a Milano e Cortina...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI