fbpx
venerdì 15 Ottobre 2021

Proteste contro il coprifuoco: in tutta Italia cittadini in strada dopo le 22

In diverse città italiane i cittadini hanno protestato, tra la giornata di sabato e quella di domenica, contro il coprifuoco imposto dal governo alle ore 22:00. Le persone hanno manifestato il proprio dissenso violando tale misura: le proteste si sono infatti svolte proprio a partire dalle ore 22:00. A Firenze un sit-in intitolato «Scoprifuoco», indetto dai ristoratori di Tni Italia (Tutela Nazionale Imprese) si è svolto ieri sera in Piazza Signoria ed ha coinvolto più di 100 persone: 57 di queste, però, sono state identificate e denunciate dalla Digos per aver aderito ad una manifestazione non autorizzata e per aver violato le misure anti Covid. Anche a Piombino, altra città toscana, si è svolta la medesima protesta, con 200 persone che a partire dalle 22:00 hanno contestato l’imposizione del coprifuoco al grido di «Libertà, libertà». A Cesenatico, in Emilia-Romagna, sabato sera più di 400 cittadini hanno aderito ad un corteo pacifico contro la proroga del coprifuoco. Inoltre, sempre nella giornata di sabato, dopo le ore 22:00 a Trieste più di cento persone hanno partecipato alla «Fiaccolata per la libertà» ed hanno attraversato il centro cittadino per rivendicare, appunto, la loro libertà.

Dunque, sono sempre più gli italiani che contestano il coprifuoco, che sembra non essere fondato su reali evidenze scientifiche: ci sono vari studi che, in tal senso, hanno dimostrato come la possibilità di contrarre il Covid all’aria aperta sia estremamente bassa ed è probabilmente anche per questo che un numero crescente di cittadini si rifiuta di rispettarlo.

[di Raffaele De Luca]

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

2 Commenti

  1. Ma la vogliamo far finita con questa storia delle manifestazioni non autorizzate e misure anti covid… La devono smettere questi cialtroni di dare addosso a chi ha tutto il diritto di manifestare e stare insieme, visto che sono la base della nostra società. Sono SCANDALOSI

  2. Non solo il coprifuoco non ha nessuna utilità dimostrata per la salute dei cittadini, ma è chiaramente illegittimo, dato che, per il nostro ordinamento giuridico, può essere dichiarato solo per motivi di guerra o eventi catastrofici naturali, come terremoti o sversamenti inquinanti e simili, non certo per un virus influenzale di qualunque tipo. E si ricordi bene che non fu dichiarato nemmeno per l’emergenza nucleare del disastro di Cernobyl, dove invece ci sarebbe stato il presupposto legale.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati