lunedì 17 Maggio 2021

Come si affronta la deforestazione? Garantendo i diritti dei popoli indigeni

I tassi di deforestazione sono più bassi nelle foreste protette e gestite dai popoli indigeni. A rivelarlo, un nuovo report della Fao. In particolare, la scoperta deriva dall’analisi di oltre 300 studi scientifici condotti sulle foreste dei territori indigeni e tribali dell’America Latina e dei Caraibi. Infatti in questi territori, in media negli ultimi vent’anni, le foreste sono state conservate molto meglio di altre presenti nel resto della regione. Dal 2006 al 2011, inoltre, nelle foreste sorvegliate dagli indigeni nell’Amazzonia peruviana, la deforestazione si è ridotta del doppio rispetto ad altre aree protette della stessa regione. Le comunità indigene – secondo il rapporto – hanno una solida esperienza nella salvaguardia dell’ecosistema forestale. In genere, prediligono un’agricoltura più diversificata e su scala ridotta, che è meno impattante rispetto alle pratiche industriali.

Le foreste sono enormi serbatoi di carbonio, nonché strumenti vitali per frenare la crisi climatica, stabilizzare le temperature regionali e la piovosità. Le foreste situate nei territori indigeni stoccano circa un terzo di tutto il carbonio immagazzinato nelle foreste dell’America Latina e caraibica. Ma anche, il 14% del carbonio delle foreste tropicali globali. Nonostante ciò, le comunità indigene sono costantemente minacciate dagli effetti del cambiamento climatico e dalle incursioni di industrie, nonché dall’estrazione mineraria e dal disboscamento. Queste minacce sono aumentate man mano che la costruzione di strade ha reso le foreste più accessibili e i progressi tecnologici hanno facilitato l’estrazione di risorse e l’agricoltura anche in aree remote.

2 Commenti

  1. Ho letto più volte che la deforestazione della foresta amazzonica è strettamente collegata con gli allevamenti intensivi e l’industria della carne. Credo che sia un argomento interessante da approfondire. Sono vegana da tanti anni e so che solo un chilo di carne ci costa 35mq di foresta, 15500lt di acqua, 15kg di cereali e 36kg di Co2. Incredibile!

    • Concordo con Daniela. Sarebbe interessante approfondire le correlazioni tra deforestazione, allevamenti intensivi e industriali. Capire da dove arriva il cibo che mangiamo e che impatto ha sul pianeta può offrire innumerevoli spunti di riflessione. Grazie a tutti per il lavoro che state facendo. Luca

L'inserimento dei commenti è riservato agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati