venerdì 9 Dicembre 2022

ONU: in Birmania almeno 149 morti dall’inizio delle proteste

L’Alto commissariato Onu per i diritti umani oggi ha affermato, a Ginevra, che sono almeno 149 le persone che hanno perso la vita dall’inizio delle proteste in Birmania contro il colpo di stato del primo febbraio. Inoltre, è stato anche sottolineato che questa potrebbe essere addirittura una sottostima. Infatti, come dichiarato dalla portavoce Ravina Shamdasani, sono molte le segnalazioni di altre uccisioni che, però, non sono state ancora confermate.

Ultime notizie

L’altro Mondiale: cronache assurde da Qatar ’22 (terza puntata)

Benvenute e benvenuti alla terza puntata di: L'altro Mondiale, che questa volta è abbastanza puntuale, quasi quanto le indagini...

L’altra verità su Libia e ONG del mare: intervista a Michelangelo Severgnini

In un eterno dibattito tra porti chiusi e aperti, diritto ad essere salvati e difesa dei confini la prospettiva...

Butac contro L’Indipendente: quando gli “sbufalatori” dovrebbero cambiare mestiere

Nei giorni scorsi Butac, uno dei tanti siti autonominatisi "cacciatori di bufale" presenti sul web, ha pubblicato un contenuto...

Cop15: perché gli indigeni si schierano contro le aree protette

Nella città di Montreal, in Canada, ha preso il via il la quindicesima Conferenza delle Parti (COP15) della Convenzione...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI