mercoledì 7 Dicembre 2022

Presto potrebbe esserci un vaccino antimalarico

Il team di Oxford dell’istituto Jenner, sta per entrare nella fase finale delle sperimentazioni sull’uomo, nella sua ricerca di un’inoculazione contro la malaria. Il direttore dell’Istituto, Adrian Hill, ha dichiarato che il vaccino sarà testato su 4.800 bambini in Africa il prossimo anno ed i test inizieranno in Burkina Faso, Kenya, Tanzania e Mali. In caso di successo, il vaccino sarà disponibile entro il 2024 in quantità elevate, ad un prezzo molto basso.

Più di 400.000 persone all’anno muoiono a causa della malaria che in Africa, ogni due minuti, uccide un bambino sotto i 5 anni. La scoperta di un vaccino antimalarico darebbe una svolta enorme, poiché nessuno di quelli creati fino ad ora, è specificatamente autorizzato per la malaria. GSK è l’unica azienda farmaceutica ad essersi avvicinata, finora, tuttavia il suo prodotto è risultato efficace al 30%

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI