martedì 27 Settembre 2022

Germania, proteste contro nuova legge che aumenta poteri governo: 190 fermati

Migliaia di persone hanno manifestato a Berlino contro la “legge per la protezione della popolazione in una situazione epidemica di portata nazionale” approvata oggi dal Bundestag (Parlamento federale tedesco). La Polizia ha fermato almeno 190 manifestanti ed ha usato gli idranti per disperdere la folla. Alle proteste hanno preso parte anche i delegati del partito di estrema destra Alternative fur Deutschland (AfD).

La nuova legge è stata approvata da 415 voti favorevoli, 236 contrari e 8 astenuti; voto confermato anche dal Bundesrat (Consiglio federale). Si tratta della terza legge di tal genere, approvata dall’inizio della pandemia in Germania. Tuttavia, questa versione è la più controversa, poiché dispone di un rafforzamento dei poteri dell’esecutivo federale e statale: essa elenca le misure che il governo centrale ed i Laender (stati federali tedeschi) possono imporre in caso di drastico aumento dei contagi da Covid-19. In particolare le critiche si sono concentrate sull’art. 28A, che prevede la possibile limitazione dei diritti fondamentali, senza la clausola del Bundestag.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI