fbpx
lunedì 18 Ottobre 2021

‘Ndrangheta: arrestato il presidente del consiglio regionale della Calabria

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini (Forza Italia), é stato arrestato e posto ai domiciliari con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale politico mafioso. L’indagine, che ha portato all’arresto di Tallini, riguarda i suoi presunti rapporti con la famiglia Grande Aracri della ‘ndrangheta. Secondo l’accusa, avrebbero voluto costituire una società, con base a Catanzaro, finalizzata alla distribuzione all’ingrosso di prodotti medicinali, mediante una rete di punti vendita (20 in Calabria, 2 in Puglia e 1 in Emilia Romagna).
I carabinieri dei comandi provinciali di Catanzaro e Crotone hanno eseguito 20 ordinanze di custodia cautelare nelle province di Catanzaro, Crotone e Roma. Associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa e scambio elettorale politico-mafioso, alcune delle accuse mosse a vario titolo.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati