giovedì 18 Agosto 2022

Almeno 110 migranti sono morti nel Mediterraneo negli ultimi 3 giorni

Negli ultimi 3 giorni, 3 naufragi hanno causato la morte di almeno 110 persone nel Mediterraneo. Mercoledì, 6 persone sono morte dopo che il gommone su cui viaggiavano si è ribaltato al largo delle coste libiche. Tra le vittime un bambino di 6 mesi. Giovedì, 47 sopravvissuti sono stati portati a riva dalla guardia costiera e dai pescatori, mentre 74 corpi stavano galleggiando a riva. Inoltre, poche ore dopo la denuncia dei corpi, Medici Senza Frontiere ha aiutato 3 donne, uniche sopravvissute ad un altro naufragio con 20 vittime al largo della costa di Sorman, in Libia.

Approfittando del bel tempo di metà autunno, i trafficanti di persone hanno inviato in mare centinaia di migranti nell’ultima settimana. Secondo gli enti di beneficenza, la maggior parte dei viaggi è finita in tragedia.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI