sabato 2 Luglio 2022

Record di biodiversità: il crollo del turismo rilancia la natura nelle Galapagos

Nel Parco Nazionale delle Galapagos in Ecuador, i numeri della tribù dei volatili sono cresciuti fino a toccare un nuovo record. Lo affermano i risultati del censimento pubblicato il 23 ottobre. Si tratta della popolazione di pinguini e cormorani senza ali, due specie endemiche dell’arcipelago delle Galapagos. Il record è stato raggiunto grazie a “La Niña”, fenomeno climatico che aiuta gli uccelli a trovare più cibo e all’epidemia di Covid-19, che limitando l’intervento umano nella zona, ha permesso agli uccelli di riprodursi.

La popolazione dei pinguini delle Galapagos, gli unici pinguini che abitano l’equatore terrestre, è aumentata da 1.451 nel 2019 a 1.940 nel 2020. Nel caso dei cormorani, invece, il loro numero è salito da 1.914 a 2.220 in un anno

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI