venerdì 9 Dicembre 2022

Auto elettriche: entro fine anno triplicata la quota di mercato in Europa

Le auto elettriche sono destinate a triplicare la loro quota di mercato nell’Unione Europea. A confermarlo sono oggi i dati di T&E (Federazione europea per il trasporto e l’ambiente) che, attraverso una nuova analisi, dipinge una panoramica del settore: le norme comunitarie che hanno introdotto standard emissivi più severi per i produttori e le agevolazioni economiche promosse, hanno dato una scossa al mercato di veicoli elettrici del vecchio continente. Infatti, nonostante la crisi economica che il 2020 ha portato, per il comparto europeo delle auto, il bilancio annuale appare positivo.

In Italia nel 2020 il segmento elettrico puro è cresciuto a livelli record sotto la spinta del sussidio all’acquisto, ma la quota di mercato è ancora una delle più basse d’Europa (circa 1,7%); peggio solo Spagna e Grecia. Inoltre, le ultime mosse a favore del comparto auto nel Decreto Legge Rilancio, potrebbero non aver avuto l’effetto verde sperato: sembrerebbe infatti che il nuovo bonus mobilità abbia premiato soprattutto le auto inquinanti.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI