mercoledì 18 Maggio 2022

Effetto Covid-19: dopo 20 anni la povertà estrema nel mondo torna a salire

Secondo un nuovo rapporto delle Banca Mondiale, a causa della pandemia da Covid-19, quest’anno aumenterà il numero di persone estremamente povere passando dalle attuali 85 milioni a 115 milioni, fino a 150 milioni entro 2021.

La povertà estrema è definita come vivere con meno di 1.90 dollari al giorno, una condizione che secondo questo rapporto colpirà tra 9,1% e il 9,4% delle popolazione globale. Ciò rappresenterebbe un regresso rispetto al 2017 anno in cui il dato era di 9,2%. David Malpass presidente del Gruppo della Banca mondiale ha affermato che i paesi dovranno prepararsi per un’economia diversa dopo il Covid, consentendo al capitale, al lavoro, alle competenze e all’innovazione di entrare in nuove imprese e settori.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI