venerdì 19 Agosto 2022

La Corea del Sud accusa la Corea del Nord per l’uccisione di un funzionario sudcoreano

Il ministero della difesa del sud ha dichiarato che un funzionario sudcoreano scomparso lunedì, sia stato ritrovato nelle acque del nord morto e bruciato. Si ipotizza che la Corea del Nord impedisca l’ingresso nel Paese a causa del Coronavirus. Nel mese scorso il comandante delle forze militari statunitensi Robert Abrams, rivelò che il nord ha introdotto l’ordine di “sparare per uccidere” a chiunque provi ad attraversare il confine.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI