lunedì 24 Giugno 2024

Attacco al Crocus, Mosca riconosce responsabilità dello Stato Islamico

Secondo quanto riporta Ria Novosti, il direttore del Servizio federale per la sicurezza russo (FSB), Alexander Bortnikov, avrebbe dichiarato che «più di 20 persone» sono state arrestate per l’attacco avvenuto alla Crocus City Hall di Mosca lo scorso 22 marzo. Secondo le indagini, l’attacco e la fuga dei terroristi sarebbero stati coordinati via internet da militanti del Wilayat Khorasan, fazione afghano-pakistana dello Stato Islamico. Al termine delle operazioni, «i terroristi hanno ricevuto il chiaro comando di muoversi verso il confine ucraino, dove è stata preparata una “finestra” da quel lato» ha dichiarato Bortnikov, aggiungendo che vi è certezza del ruolo diretto dell’intelligence ucraina nell’attacco.

Ultime notizie

In Italia i braccianti fantasma sono oltre 230mila

In seguito alla morte del lavoratore indiano Satnam Singh, che, dopo aver perso un braccio a causa di un...

A maggio l’Italia ha prodotto oltre metà della propria energia da fonti rinnovabili

Nel mese di maggio, in Italia, oltre la metà della domanda di energia è stata prodotta da fonti rinnovabili,...

Il World Economic Forum ha pubblicato il proprio piano per la “transizione alimentare”

Il World Economic Forum (WEF) ha stilato una sorta di piano relativo alla cosiddetta “transizione alimentare” che prevede il...

Il vero potere è l’ascolto

Quattro anni dopo, non è poco. A pensarci bene, quello che è stato impedito nel tempo del lockdown è...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI