martedì 21 Maggio 2024

Il movimento No Tav esiste ancora

Sono le quattro del mattino. Brutta notte, come in una casa oppressa dalla malattia. Da tempo ormai vivo di riflesso quelle che erano e continuano ad essere, per me e per tutti, le ragioni di vita e di lotta. I lunghi anni dell’impegno contro il TAV hanno creato una comunità resistente, generosa, ma impari all’arrogante violenza di un potere che più che mai, senza regole né pudore, va avanti, col supporto delle leggi trasformate, truccate, conformate all’arbitrio del partito trasversale delle mafie.

A San Giuliano, nel territorio di Susa, sui luoghi dove il progetto TAV prevede lo sbocco del tunnel di base, stanno per partire i lavori di cantiere con l’esproprio e l’abbattimento delle case. Sono gli edifici ed i terreni che, nel 2010, difendemmo con giorni e notti di occupazione. Allora fioccarono contro di noi lacrimogeni e azioni penali. 

A distanza di quattordici anni tutto riparte e il disastro sarà grande. Se tanti anni di lotta non sono riusciti a fermarli, resta tuttavia una certezza: il movimento NO TAV esiste ancora, e, soprattutto, sarà la natura a bloccare la mala opera….Ma a qual prezzo, a quali ulteriori costi sociali e ambientali? Eppure non è il caso di disperare, ma di sapere. Ci fu un tempo in cui era nostra forza una certezza: sapere è potere.

[di Nicoletta Dosio – storica militante del Movimento No TAV, condannata ai domiciliari per aver partecipato a una manifestazione pacifica del Movimento, ma rifiutandosi di sottostarvi per protesta, Nicoletta è stata imputata di almeno 130 evasioni, che le sono valse la condanna a oltre un anno di carcere]

 

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI