sabato 2 Dicembre 2023

Turchia, 900 arresti con il pretesto del contrabbando di armi

928 persone sono state arrestate in Turchia per contrabbando di armi e possesso di armi senza licenza, nell’ambito di un’operazione che ha coinvolto 64 province del Paese. Ad annunciarlo è stato il ministro dell’Interno Ali Yerlikaya, il quale ha reso noto che è stato effettuato il sequestro di 842 armi da fuoco di vario tipo. Un’altra maxi operazione avvenuta nella mattinata contro il Partito dei lavoratori del Kurdistan Pkk, in seguito a un attentato compiuto domenica dalla formazione armata, ha prodotto 90 arresti.

Ultime notizie

Regole contro le emissioni inquinanti: l’UE salva gli allevamenti intensivi

Alla fine è deciso, l'UE ha ufficialmente risparmiato agli allevamenti intensivi misure più stringenti in materia di taglio delle...

L’incidente in Calabria fa scattare la rabbia dei ferrovieri: è sciopero nazionale

Ritardi, code alle stazioni, cancellazioni. I lavoratori del settore ferroviario, dopo l’ennesimo incidente mortale che è costato la vita...

Le mire territoriali del Venezuela riportano i venti di guerra anche in Sudamerica

Una diatriba territoriale pluridecennale rischia di accendere un conflitto in Sudamerica. Stiamo parlando della regione Esequiba, facente parte della...

Come sarebbe una finanziaria pensata per i cittadini? Sbilanciamoci! l’ha scritta

È stato pubblicato il Rapporto 2024, la cosiddetta “Controfinanziaria”, di Sbilanciamoci!, network di associazioni, movimenti ed economisti critici focalizzati...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI