domenica 23 Giugno 2024

In tutta Italia le città portuali non ne possono più delle navi da crociera

Le navi da crociera inquinano sempre di più. Per questo motivo, la popolazione delle città portuali italiane è sul piede di guerra contro un fenomeno che, dati oggettivi alla mano, risulta sempre più problematico. Nelle ultime settimane, sulla questione sono infatti fioccate le proteste e le petizioni da parte di associazioni e comitati cittadini. Parallelamente, è stato diramato dalla lobby Transport & Environment, che è stata decretata come la principale "influencer" dell’agenda green dell’Unione europea nel 2022, un nuovo rapporto, in cui è stato confermato che le 218 navi per il turism...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

6 Commenti

  1. Ecco la dimostrazione che i provvedimenti presi contro i cittadini del Piemonte in ambito del look down per l’euro 5 in giù, sono facili da istituire perché prendersela con dei cittadini è molto più semplice rispetto un provvedimento contro gli interessi nel settore delle navi da crociera. Oltre a questo emerge ancora il fatto che i provvedimenti delle amministrazioni sono inadeguati, invece che colpire i veri responsabili dell’inquinamento, si va a limitare la libertà dei cittadini. Come al solito, come quasi su tutti i temi oramai, non c’è coerenza ne tantomeno competenza, solo la difesa degli interessi di pochi contro tutti gli altri, questa è la triste realtà!

  2. Terribile. Forse il danno più grave del martellamento spesso privo di fondamento e deciso a tavolino che stanno facendo sul riscaldamento globale e sulla CO2 è proprio che poi la gente faccia di tutta l’erba un fascio e smetta di preoccuparsi di situazioni dannose come queste (tranne che che ci abita, naturalmente: per loro i danni sono ben chiari).

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI