sabato 28 Gennaio 2023

Perù, 17 morti dopo ripresa proteste per elezioni immediate

Almeno 17 persone sono morte nella sola città peruviana di Juliaca, nella regione di Puno, per via degli scontri di lunedì 9 gennaio tra forze dell’ordine e manifestanti, che sono tornati a chiedere elezioni immediate dopo una breve tregua per le festività. Altre 68 persone sono rimaste ferite, secondo quanto riferito dal ministero della Sanità di Puno. Si tratta del numero più alto di decessi dall’inizio delle proteste, quando il presidente Pedro Castillo è stato rimosso dal suo incarico e arrestato dopo aver tentato il colpo di Stato per evitare l’impeachment. Il numero totale delle vittime sale così a 39, mentre centinaia sono i feriti.

Ultime notizie

L’emergenza invisibile delle carceri italiane ha radici profonde

Un argomento sottovalutato e spesso trascurato nel dibattito pubblico, dai media e dalla politica è quello del sistema carcerario...

Annegati dopo l’intervento della polizia: Padova chiede la verità

Il 10 gennaio scorso Oussama Ben Rebha, tunisino di 23 anni, è morto annegato nelle acque del Brenta, a...

La creatività delle intelligenze artificiali finisce in tribunale

Nel rendere facilmente accessibile il proprio generatore di immagini, l’azienda OpenAI ha portato avanti una strategia di marketing dal...

Barbecue e pettegolezzo, comicità e potere

Vorrei iniziare con una curiosità: barbecue e pettegolezzo sono parole con qualche comunanza di significato. Barbecue è termine francese che...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI