domenica 19 Maggio 2024

Incidenti e vittime stradali: dopo il covid i dati sono in aumento

Durante il primo semestre del 2022 gli incidenti stradali con lesioni a persone sono aumentati del 24,7%, rispetto al medesimo periodo del 2021. Lo stesso vale per gli incidenti con feriti (+25,7%) e vittime (+15,3%).  A rilevarlo uno studio Istat-Aci, il quale ha specificato che le vittime sono aumentate soprattutto sulle strade extraurbane (+20%). Seguono poi quelle urbane (+11%) e le autostrade (+10%).

I dati emersi sarebbero dovuti a una netta ripresa della mobilità, in seguito allo stop che ha caratterizzato il periodo di emergenza pandemica.

Entro il 2030 l’Europa si è posta l’obiettivo di migliorare la sicurezza stradale, con una diminuzione del 50% del numero di vittime e di feriti gravi rispetto ai dati registrati nel 2019. I primi 6 mesi di quest’anno, tuttavia, non faciliteranno il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Ultime notizie

Dopo ore dall’incidente, l’elicottero con a bordo il Presidente iraniano Raisi non è stato trovato

Sono passate più di quattro ore dall'incidente che ha visto coinvolto l'elicottero dove si trovava il Presidente iraniano Ebrahim...

La burocrazia della repressione: conti in tasca alle forze dell’ordine italiane

«Police partout, justice nulle part» proclamava Victor Hugo nel suo discorso davanti al Parlamento francese nel 1851. Sono passati...

Overshoot Day: da oggi l’Italia consuma risorse naturali che non avrebbe a disposizione

A partire da oggi, se tutta l’umanità consumasse come gli italiani, avremmo terminato le risorse naturali prodotte dalla Terra...

La Spagna ha chiuso i propri porti alle armi dirette in Israele

Il governo spagnolo, guidato dal premier Pedro Sánchez, ha deciso di negare l'autorizzazione d’attracco nei porti iberici alle imbarcazioni...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI