giovedì 1 Dicembre 2022

Pensioni, firmato l’aumento: da gennaio +7,3%

È arrivata la firma di Giancarlo Giorgetti,  ministro dell’economia e delle finanze, al decreto che dispone, a partire dal 1 gennaio 2023, un aumento del 7,3% alle pensioni dei cittadini. La rivalutazione, pratica annuale, ha lo scopo di adeguare gli importi al costo della vita per proteggere, per quanto possibile, il loro potere d’acquisto dall’inflazione.

Va sottolineato che, già da novembre di quest’anno, i pensionati con un assegno  fino a 2.692 euro lordi mensili, riceveranno un aumento del 2% rispetto agli importi fissati a inizio 2022. In sintesi, sono stati prorogati gli aumenti già concretizzatisi a ottobre.

I pensionati con un reddito non superiore a 20 mila euro, inoltre, potranno beneficiare anche del bonus da 150 euro introdotto dal governo Draghi nel decreto Aiuti Ter.

Ultime notizie

Il Qatar è già campione del mondo dello sfruttamento

Il mondiale è appena iniziato ma i suoi preparativi vanno avanti incessantemente dal 2020, quando il Qatar si è...

Lockdown: ora Trudeau e Bassetti difendono le proteste in Cina (sconfessandosi da soli)

«Tutti in Cina dovrebbero essere autorizzati a protestare. Continueremo ad assicurarci che la Cina sappia che sosterremo i diritti...

L’altro Mondiale: cronache, aneddoti e assurdità da Qatar ’22

Benvenute e benvenuti alla seconda puntata de l'altro mondiale, scusate il ritardo, ma le cose serie hanno preso il...

Il governo stanzia altri 400 milioni per le Olimpiadi 2026, quelle a “costo zero”

I XXV Giochi olimpici e paralimpici invernali si terranno dal 6 al 22 febbraio 2026 a Milano e Cortina...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI