mercoledì 22 Maggio 2024

Non se ne parla quasi più, ma l’amianto è un problema tutt’altro che risolto

Quando si sente parlare di amianto, sembra si faccia riferimento a un periodo lontano, a una storia passata. E invece, anche oggi, siamo di fronte a una vera e propria emergenza. A sottolinearlo il Parlamento europeo, e lo confermano gli ultimi dati epidemiologici raccolti: ancora oggi in Europa muoiono almeno 80 mila persone ogni anno a causa dell’amianto, oltre la metà delle morti per amianto di tutto il mondo, secondo uno studio dell’OMS. In Italia, a trent’anni esatti dalla sua messa al bando, gli ultimi dati forniti dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) parlano di 10.607 decessi tra il ...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Ti è piaciuto questo articolo? Pensi sia importante che notizie e informazioni come queste vengano pubblicate e lette da sempre più persone? Sostieni il nostro lavoro con una donazione. Grazie.

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Bell’articolo, che oltre alla presa di coscienza per un problema ancora gravissimo, ma di cui non si parla, stimola diverse riflessioni: è impressionante la diffusione dell’inquinamento, l’inesistenza di un concetto di soglia per cui una sola fibra può uccidere, il fatto che il mesotelioma non sia curabile e non dia scampo, come il fatto che dall’articolo sembri esserci un solo uomo in Italia a portare avanti questa causa, Nicola Pondrano, un eroe. Ce ne saranno di uomini, di comitati, ma sono comunque pochi, come al solito, a combattere. Infine, il consueto confronto, al solito impietoso, tra l’Italia e l’Europa, i Paesi vicini, fa riflettere sul fatto che un’Italia auspicabilmente fuori dall’Europa e dalla Nato, da sola, avrebbe comunque grosse difficoltà ad affrontare in modo equanime molti problemi come questo dell’amianto.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Articoli nella stessa categoria

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI