venerdì 2 Dicembre 2022

Iran: secondo l’autopsia Mahsa Amini è morta per malattia

La morte di Mahsa Amini, la giovane arrestata in Iran perché non indossava correttamente il velo, non sarebbe stata causata dalle percosse degli agenti, ma da una malattia: è quanto emerge dal rapporto medico seguito all’autopsia effettuata a Teheran sul corpo della ragazza. Nella nota si evidenzia come Masha sia stata operata per un tumore al cervello all’età di otto anni e avesse un disturbo importante dell’asse ipotalamo-ipofisario. Secondo quanto riferito, la ragazza avrebbe «perso improvvisamente conoscenza» e successivamente sarebbe caduta a terra. Nonostante il tentativo di salvarla, si legge ancora, è deceduta per «insufficienza multiorgano causata da ipossia cerebrale». In nessun caso – secondo l’autopsia – la morte può essere imputabile a «colpi alla testa o ad altri organi vitali».

Ultime notizie

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Non solo glifosato: gli altri pesticidi non testati approvati in Europa

Il 30% di tutti i pesticidi autorizzati all'interno dell'Unione Europea è approvato "per estensione", ovverosia viene riapprovato senza una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI