sabato 1 Ottobre 2022

La UE pensa ad un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia

I ministri degli esteri europei, riunitisi d’urgenza a Washington, a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, hanno condannato l’escalation del conflitto in Ucraina e concordato di preparare nuove sanzioni, in seguito al discorso tenuto ieri dal presidente russo Vladimir Putin che ha ordinato la mobilitazione parziale di 300.000 riservisti. Lo ha reso noto il capo della diplomazia della Ue, Josep Borrell, che ha spiegato che questo pacchetto di sanzioni interesserà nuovi settori dell’economia russa, tra cui quello tecnologico. Per il momento si tratta di un accordo politico data la natura informale dell’incontro: per rendere concrete ed efficaci le nuove sanzioni saranno necessarie decisioni formali, ha spiegato Borrell.

Ultime notizie

L’annessione delle regioni ucraine segna il punto di rottura definitivo tra Russia e Occidente

Nella giornata di ieri, 30 settembre, si è svolta la cerimonia ufficiale – nella sala di San Giorgio del...

In Europa ritorna la fauna selvatica: le misure di protezione stanno funzionando

In Europa, grazie a molte azioni di conservazione, la fauna selvatica sta dando segnali di ripresa, dimostrando che la...

Disobbedienza civile

Propongo volentieri due riflessioni di Henry David Thoreau, sulla schiavitù, la prima da 'Disobbedienza civile', 1849, la seconda da...

La Germania rompe il fronte europeo sul caro energia: la Meloni sta con la BCE

Il governo tedesco ha annunciato nella giornata di ieri l’introduzione di uno «scudo difensivo» da 200 miliardi di euro...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI