domenica 4 Dicembre 2022

Sabato 18 giugno

9.00 – La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, afferma: «L’Ucraina che conoscevamo, all’interno dei suoi ex confini, non esiste più e non tornerà ad esistere».

10.00 – Roma, inizia la manifestazione nazionale della Cgil: pace, lavoro, giustizia sociale e democrazia le parole d’ordine.

12.00 – Piombino: migliaia di persone protestano contro il rigassificatore che potrebbe trovare spazio nel golfo.

14.00 – Spagna: dilagano ancora gli incendi che stanno devastando i terreni, Vigili del Fuoco al lavoro per domare le fiamme in diverse zone del Paese.

14.30 – Eni: “Gazprom ha comunicato per la giornata di oggi l’erogazione di volumi di gas in linea con quanto consegnato negli ultimi giorni”.

15.00 – In India e Bangladesh almeno 41 persone sono morte a causa delle piogge monsoniche verificatesi in questi giorni.

17.00 – Ecuador: il presidente Guillermo Lasso ha dichiarato lo stato di eccezione in tre province del Paese in risposta alle proteste degli indigeni.

18.00 – Siccità, Coldiretti: le acque del Po non erano così basse da almeno 70 anni.

Ultime notizie

La lotta dei genitori di Beatrice contro una scuola che ancora esclude i disabili

Una nuova petizione apparsa su Change.org ha dato luce a un’ingiustizia che caratterizza le scuole italiane e riguarda gli...

Come funziona, realmente, il sistema di potere in Cina

Tutti quanti sappiamo che la Cina è una potenza con la quale fare i conti e che sta prendendo...

L’Italia nazionalizza la raffineria russa Lukoil per salvarsi dalle sanzioni

La raffineria Isab di Priolo, di proprietà della compagnia russa Lukoil, è stata nazionalizzata dal Governo guidato da Giorgia...

Stupro come strategia dell’esercito russo: l’inviata ONU ammette la fakenews

Un elemento comune alla propaganda bellica che si ripete con lo stesso identico schema dall’Iraq alla Libia, dalla Siria...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI