sabato 3 Dicembre 2022

Confindustria: Italia più colpita da caro energie

Secondo le stime del Centro Studi Confindustria rispetto a Francia e Germania l’Italia è il Paese “dove la crisi energetica rischia di produrre i maggiori danni”. Il rapporto stilato dal centro ha rilevato che “a politiche invariate pre-crisi, l’incidenza dei costi energetici sul totale dei costi di produzione per l’economia italiana si stima possa raggiungere l’8,8% nel 2022, più del doppio del corrispondente dato francese (3,9%) e quasi un terzo in più di quello tedesco (6,8%)”, aumentando così “il divario di competitività di costo dell’Italia dai principali partner europei” in tutti i principali comparti dell’economia.

Ultime notizie

Indonesia, il governo riconosce la sovranità indigena sulle foreste ancestrali

In Indonesia per la prima volta il Governo ha ufficialmente riconosciuto alle popolazioni native i diritti forestali consuetudinari, rendendo...

Mercato del carbonio, come le aziende riescono a inquinare gratis

Negli ultimi nove anni, le grandi aziende dell'UE in prima linea nel rilascio di gas serra e di sostanze...

San Francisco autorizza i robot di polizia a uccidere i sospetti

"Proteggere e servire", questo è il motto della polizia di Los Angeles che negli anni si è esteso alle...

Anche il Ghana si sgancia dal dominio del dollaro: pagherà le importazioni in oro

Il Ghana è in trattative con la Emirates National Oil Co. (ENOC) – la compagnia petrolifera di Dubai –...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI