sabato 25 Giugno 2022

Mercoledì 8 giugno

7.00 – Iran, deraglia treno passeggeri: 10 morti e almeno 50 feriti.

10.00 – Ucraina, Banca mondiale concede ulteriori 1,49 miliardi di dollari di aiuti a Kiev.

10.30 – Maxi sequestro pesci e coralli in via d’estinzione in 8 regioni italiane, segnalazione amministrativa per 50 società del settore degli acquari.

11.30 – Berlino, auto su folla: un morto e otto feriti, arrestato il conducente. Ancora non è chiaro se sia trattato di un incidente o un atto volontario.

12.00 – Grano, Lavrov: pronti a mettere in sicurezza uscita navi dai porti ucraini.

12.30 – Merkel, nessun ripensamento su accordi con Russia del 2015, “provare la strada diplomatica non è un errore nemmeno se fallisce”.

15.30 – Draghi: “Il governo intende riportare l’Ilva a quello che era quando era competitiva, era la più grande acciaieria d’Europa”.

17.30 – L’Algeria sospende il Trattato di Amicizia con la Spagna conseguentemente all’appoggio di Madrid a Rabat in merito al conflitto del Sahara Occidentale.

18.20 – Ue, Parlamento vota stop a vendita auto benzina e diesel dal 2035.

19.30 – Bulgaria, crisi di governo. Petkov perde la maggioranza.

Ultime notizie

Quanti follower servono di preciso per ottenere la cittadinanza?

La risposta è: 142 milioni e 600 mila. Tanti ne ha Khaby Lame, star del social TikTok, sulla quale...

La telepatia buona è quella del partito

Si annuncia uno strepitoso futuro, dove sarà possibile il contatto wireless tra macchina e cervello umano. Tu pensi una...

La verità sull’OMS raccontata dal suo ex capo ricercatore: intervista a Francesco Zambon

Francesco Zambon era a capo dei ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che scrissero un rapporto sulla gestione della prima...

Il XIV vertice dei BRICS annuncia l’intenzione di ridefinire l’ordine mondiale

Riformare la governance globale, elaborare un sistema di pagamento alternativo allo Swift, creare una nuova valuta di riferimento internazionale:...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI