giovedì 30 Maggio 2024

Martedì 31 maggio

9.00 – La Russia ferma l’erogazione di gas verso l’Olanda a causa del rifiuto del pagamento in rubli.

10.00 – Vendite dei quotidiani gonfiate: condannato a 30 mesi di carcere l’ex direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano.

11.00 – Approvata alla Camera la legge Siani, per lo stop alla detenzioni in carcere di madri con bambini piccoli, il testo passa al Senato.

12.00 – Italia: l’inflazione raggiunge il 6,9% su base annua, è il record dal 1986.

12.20 – È morto all’età di 99 anni il partigiano Carlo Smuraglia, ex presidente dell’ANPI.

13.30 – La squadra di calcio del Milan passa al fondo d’investimento americano RedBird per la cifra complessiva di 1,3 miliardi di euro.

15.00 – “Il glifosato non è cancerogeno”, lo ha stabilito il verdetto dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche, scatenando le proteste delle associazioni ambientaliste e per la salute.

16.00 – Dopo vent’anni una italiana vince le olimpiadi di Filosofia, è la studentessa aostana Giulia Pession.

17.00 – Accordo in Europa per embargo sui 2/3 del petrolio russo, rimarrà attivo l’oleodotto che passa per l’Ungheria.

19.00 – Armi: dopo l’ennesima strage il premier canadese Trudeau annuncia legge per bloccarne la compravendita, mentre negli USA Biden afferma di “voler agire” ad una stretta.

 

Ultime notizie

Separazione delle Carriere dei magistrati: la riforma che era nel programma della P2

Il Consiglio dei ministri ha ufficialmente dato il via libera al disegno legge sulla separazione delle carriere dei magistrati....

Dopo 236 giorni artisti e influencer si sono accorti che a Gaza è in corso un genocidio

È da due giorni, ormai, che su Instagram circola senza soluzione di continuità un’immagine che intende rivolgere l’attenzione sul...

Un monumento al coraggio, quello di Julian Assange, ora in tour in Italia

Sta facendo il tour della Penisola la stupenda opera statuaria di Davide Dormino Anything to Say?  Si tratta di...

Venezia si mobilita contro la nave sospettata di portare armi a Israele

Le autorità spagnole le avevano negato l'attracco al porto di Cartagena, quelle italiane invece non hanno trovato nulla da...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI