sabato 25 Giugno 2022

Venerdì 27 maggio

8.40 – Guerra in Ucraina: secondo agenzia ONU quasi 4.000 le vittime civili da inizio conflitto.

9.00 – Milano: il Consiglio Comunale vota contro la proposta di cittadinanza onoraria a Julian Assange, decisivo il voto del PD.

10.00 – Salonicco (Grecia) decine di migliaia in piazza contro la violenza della polizia dopo il ferimento di un ventenne a una manifestazione.

10.30 – I pescatori dell’Adriatico entrano in sciopero contro il caro gasolio.

11.00 – Inchiesta del quotidiano messicano “Milenio” rivela: la legalizzazione della cannabis negli Usa ha ridotto del 50% la produzione illegale in Messico.

14.00 – BRICS: L’alleanza di Russia, Cina e paesi emergenti verso l’allargamento, all’ultimo incontro partecipano 9 paesi osservatori.

15.30 – Crolla un ghiacciaio sul versante svizzero del monte Gran Combin, 2 morti e 9 feriti.

16.00 – Telefonata tra Draghi e Zelensky, il premier ucraino chiede all’Italia l’invio di altre armi.

18.00 – Il cardinale Zuppi, nuovo capo della Conferenza Episcopale, annuncia un rapporto sui casi di pedofilia nella chiesa italiana.

19.30 – La chiesa ortodossa ucraina, formalmente sotto l’autorità di Mosca, annuncia di aver tagliato ogni ponte con la chiesa russa e l’intenzione di divenire autonoma.

 

Ultime notizie

Quanti follower servono di preciso per ottenere la cittadinanza?

La risposta è: 142 milioni e 600 mila. Tanti ne ha Khaby Lame, star del social TikTok, sulla quale...

La telepatia buona è quella del partito

Si annuncia uno strepitoso futuro, dove sarà possibile il contatto wireless tra macchina e cervello umano. Tu pensi una...

La verità sull’OMS raccontata dal suo ex capo ricercatore: intervista a Francesco Zambon

Francesco Zambon era a capo dei ricercatori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che scrissero un rapporto sulla gestione della prima...

Il XIV vertice dei BRICS annuncia l’intenzione di ridefinire l’ordine mondiale

Riformare la governance globale, elaborare un sistema di pagamento alternativo allo Swift, creare una nuova valuta di riferimento internazionale:...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI