domenica 4 Dicembre 2022

Siccità: in Etiopia, Kenya e Somalia rischia di morire una persona ogni 48 secondi

In Etiopia, Kenya e Somalia, la siccità potrebbe uccidere “una persona ogni 48 secondi”. A denunciarlo sono l’Oxfam e Save the Children tramite un rapporto intitolato “Dangerous Delay 2: The Cost of Inaction”. “Quasi mezzo milione di persone in tutta la Somalia e in alcune parti dell’Etiopia si trovano ad affrontare condizioni simili alla carestia”, mentre in Kenya “3,5 milioni di persone stanno soffrendo la fame”: questo si legge infatti all’interno del documento, nel quale viene inoltre sottolineato che “le previsioni delle Nazioni Unite suggeriscono che 350.000 bambini somali potrebbero morire entro l’estate del 2022 se i governi ed i donatori non affrontano l’insicurezza alimentare e la malnutrizione immediatamente”.

Ultime notizie

La lotta dei genitori di Beatrice contro una scuola che ancora esclude i disabili

Una nuova petizione apparsa su Change.org ha dato luce a un’ingiustizia che caratterizza le scuole italiane e riguarda gli...

Come funziona, realmente, il sistema di potere in Cina

Tutti quanti sappiamo che la Cina è una potenza con la quale fare i conti e che sta prendendo...

L’Italia nazionalizza la raffineria russa Lukoil per salvarsi dalle sanzioni

La raffineria Isab di Priolo, di proprietà della compagnia russa Lukoil, è stata nazionalizzata dal Governo guidato da Giorgia...

Stupro come strategia dell’esercito russo: l’inviata ONU ammette la fakenews

Un elemento comune alla propaganda bellica che si ripete con lo stesso identico schema dall’Iraq alla Libia, dalla Siria...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI