sabato 10 Giugno 2023

Giovedì 31 marzo

06.00 – Al porto di Genova inizia lo sciopero dei lavoratori contro l’invio di armi in Ucraina.

07.00 – Nella notte 3 palestinesi sono stati uccisi dalla polizia israliana, mentre l’esercito si schiera attorno a Gaza.

08.45 – Gli Usa sbloccano le riserve strategiche di petrolio, il prezzo cala sui mercati.

10.00 – È stata scoperta Earendel, secondo i cosmologi la stella più vecchia dell’universo.

11.40 – L’Istat rivela che l’inflazione in Italia è giunta al 6,7%, è il dato più alto dal 1991.

11.45 – Ucraina, cessate il fuoco a Mariuol: partiti bus per evacuare i civili.

11.55 – Italia, il Senato approva l’aumento delle spese militari con il voto di fiducia.

13.50 – Il segretario della NATO invita la Finlandia a entrare: «se vuole avrà percorso di ingresso rapido».

15.30 – Putin ha firmato il decreto che impone il pagamento del gas in rubli ai “paesi ostili”.

16.20 – Francia e Germania annunciano rifiuto a pagamento del gas in rubli: «ci prepariamo a blocco forniture».

19.00 – Italia, il ministero della Cultura annuncia il ritorno delle domeniche gratuite nei musei sospese da inizio pandemia.

19.15 – La Russia ha vietato l’ingresso nel Paese ai leader dell’Unione Europea.

Ultime notizie

Reportage da Hebron, città simbolo dell’apartheid palestinese

Nonostante si parli spesso di un "conflitto israeliano-palestinese" quella sotto cui vivono migliaia di cittadini in Palestina è, di...

In Canada sta scoppiando una nuova guerra all’interno della mafia italiana

Nel caotico scenario criminale canadese, mafiosi siciliani e calabresi sono tornati a sparare, a uccidere, a farsi la guerra....

Bentornato, fratello Ludd!

“...Un uomo di campagna viene da questo guardiano e gli chiede il permesso di accedere alla legge. Ma il...

In Perù la resistenza indigena ha sequestrato due petroliere

In Perù un gruppo di indios ha assaltato e sequestrato due petroliere in transito per protestare contro l'approvazione di...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI