venerdì 7 Ottobre 2022

Dyson, dipendenti denunciano lavoro forzato in fabbrica malese

In Inghilterra alcuni lavoratori del Nepal e del Bangladesh hanno fatto causa a Dyson, nota azienda produttrice di elettrodomestici, per le condizioni di lavoro forzato cui sarebbero stati sottoposti in una delle fabbriche fornitrici in Malesia. Ne dà notizia Human Rights Watch. Dyson avrebbe rigettato le accuse, sostenendo di essere attiva nella prevenzione del fenomeno conducendo audit aziendali interni ed esterni, strumenti tuttavia da tempo giudicati insufficienti dai difensori dei diritti umani.

Ultime notizie

“Posso consacrare armi, ma non amore vero”: don Mignani sospeso perché benedice i gay

Sospeso a divinis dal Ministero della Curia Vescovile di La Spezia il sacerdote don Giulio Mignani, per avere adottato...

Moody’s avvisa l’Italia: “Probabilmente vi declasseremo, ma con le riforme forse no”

L’agenzia di valutazione Moody’s, in un report di recente pubblicazione, è tornata ad avvertire l’Italia sul rischio di declassamento...

L’Italia invia altre armi all’Ucraina, senza voto parlamentare

Sono emerse le prime indiscrezioni riguardo la tipologia di armi inviate all'Ucraina dall'Italia, dopo che due giorni fa il...

Come leggere le etichette dei cibi: poche regole, ma buone

Senza un minimo di preparazione, fare la spesa assomiglia a un gioco d’azzardo in cui le probabilità di mettere...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI