domenica 21 Luglio 2024

Haiti, assassinio Moise: probabili legami con il traffico di droga

Il presidente di Haiti Jovenel Moise potrebbe essere stato assassinato per aver cercato di denunciare al governo americano alcuni politici e uomini d’affari legati al traffico di droga. Lo rivela un’inchiesta portata avanti in questi mesi dal NY Times. Moise, assassinato la notte del 7 luglio nella propria casa, avrebbe infatti chiesto a funzionari del suo governo di stilare una lista nera di personaggi legati al mercato della droga, tra i quali figuravano anche suoi ex sostenitori. Le indagini ufficiali sul suo omicidio non hanno avuto sino ad ora sviluppi significativi. Haiti si trova al momento in una situazione complessa, con la corruzione diffusa al punto di rendere difficile per le forze dell’ordine statunitensi agire in aiuto di coloro che tentano di contrastarla.

Ultime notizie

Perché i media parlano solo di alcune guerre

A partire dal febbraio 2022 la guerra è tornata prepotentemente a occupare la nostra quotidianità. Prima con il conflitto...

Rapporto Consob: i cittadini italiani hanno pagato il record di profitti delle banche

Banche e assicurazioni hanno registrato un record di extraprofitti nel 2023 grazie all’impennata di mutui e polizze: è quanto...

Il Regno Unito ha approvato la vendita del primo prodotto a base di carne coltivata

Il Regno Unito è diventato il primo Paese ad autorizzare la vendita di un prodotto a base di carne...

Abiti in volo e spiagge di rifiuti tessili: l’estate delle multinazionali Fast-Fashion

Mentre gli aerei prendono giornalmente il volo, carichi di abiti prodotti dall’altra parte del globo, l’ultima campagna di Vestiaire...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI