venerdì 19 Agosto 2022

Attacco hacker alla Siae: rubati 60 gigabyte di dati sensibili

La Siae, l’ente a base associativa che si occupa della protezione e dell’intermediazione del diritto d’autore in Italia, ha subito un attacco hacker. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, 60 gigabyte di dati sensibili degli iscritti sono stati rubati e pubblicati sul dark web. È stata così fatta una richiesta di riscatto in bitcoin che però la Siae non ha intenzione di pagare. Quest’ultima, inoltre, ha informato dell’attacco il Garante della Privacy ed ha presentato una denuncia alla polizia postale, che sta indagando.

Ultime notizie

I veleni della Solvay sono stati ritrovati nel sangue dei cittadini di Spinetta Marengo

I PFAS, anche conosciuti come aicidi perfluoroacrilici, sono acidi particolarmente potenti e resistenti, tanto da essere difficilmente soggetti ai...

Chi proteggono i sindacati?

La parola sindacato deriva dal greco sýndikos, unione di syn, che significa "insieme" e dike, ovvero "giustizia". "Rimanere insieme per...

Continua a non presentarsi nessuno: la quarta dose vaccinale è un “flop clamoroso”

Gli ultimi dati forniti dalla Fondazione Gimbe, attiva nel monitoraggio della pandemia da Covid-19, dipinge la campagna vaccinale per...

Draghi, ultimo atto: venduti blindati alle truppe ucraine tramite un oligarca

Nei giorni scorsi undici veicoli MLS Shield prodotti dall’azienda abruzzese Tekne SpA sono stati consegnati ai paracadutisti della 79^...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI