venerdì 12 Aprile 2024

Attacco hacker alla Siae: rubati 60 gigabyte di dati sensibili

La Siae, l’ente a base associativa che si occupa della protezione e dell’intermediazione del diritto d’autore in Italia, ha subito un attacco hacker. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Adnkronos, 60 gigabyte di dati sensibili degli iscritti sono stati rubati e pubblicati sul dark web. È stata così fatta una richiesta di riscatto in bitcoin che però la Siae non ha intenzione di pagare. Quest’ultima, inoltre, ha informato dell’attacco il Garante della Privacy ed ha presentato una denuncia alla polizia postale, che sta indagando.

Ultime notizie

Gli Agnelli-Elkann fanno 4 miliardi di utili mentre smantellano la produzione italiana

Exor, la holding della famiglia Agnelli Elkann, che tra gli altri controlla Stellantis, Iveco e Juventus, ha chiuso il...

Fratelli d’Italia ha presentato un emendamento che reintroduce il carcere per i giornalisti

Attraverso alcuni emendamenti presentati ieri da Gianni Berrino, capogruppo di FDI in Commissione Giustizia a Palazzo Madama, il partito...

Uno studio ha verificato come ascoltare musica coinvolge cuore e stomaco

La musica non viene ascoltata solo con le orecchie, ma è un’esperienza che coinvolge tutto il corpo stimolando non...

La corsa degli USA per accaparrarsi le risorse africane e competere con la Cina

Un recente rapporto dell’Istituto per la Pace degli Stati Uniti (USIP) dal titolo “Perché i minerali critici dell’Africa sono...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI