sabato 27 Novembre 2021

Mafia, disposto maxisequestro di beni della famiglia dei corleonesi

Il Tribunale di Palermo ha disposto il sequestro di beni per un valore superiore ai 4 milioni di euro alla mafia corleonese: in particolare, 3.5 milioni sono stati confiscati a Mario Salvatore Grizzaffi e Gaetano Riina, nipote e fratello del boss Totò, a Rosario Salvatore Lo Bue e al figlio Leoluca. I legami con la mafia di questi soggetti sono accertati. Si tratta di un’operazione giunta a seguito di un lungo processo investigativo che aveva permesso la confisca di altri patrimoni illeciti di soggetti che avevano favorito la latitanza di Bernardo Provenzano e, nel caso di Mario Salvatore Grizzaffi, anche di Giovanni Brusca.

Ultime notizie

“Non opprimeremo i palestinesi”: i giovani israeliani che rifiutano il servizio militare

Shahar Perets ed Eran Aviv sono due giovani israeliani di 19 anni e da mesi rifiutano di arruolarsi tra...

Non solo CO2: i “dimenticati” della crisi ambientale

Volendo risalire alle cause del riscaldamento globale, o del più ampio cambiamento climatico, ormai sappiamo bene su chi puntare...

L’analfabeta e il poeta

Forse aveva ragione Hans M. Enzensberger quando affermava nell’Elogio dell’analfabetismo (1988) che “sono stati gli analfabeti a inventare la...

Femminicidi e revenge porn in Italia continuano ad aumentare

I reati di femminicidio e revenge porn sono in aumento in Italia. Stando ai dati riportati dal Viminale, su...