martedì 28 Giugno 2022

Vaccini, via libera dell’EMA alla terza dose per gli immunodepressi

L’EMA ha dato l’ok per la somministrazione di una terza dose di vaccino Pfizer o Moderna in pazienti con sistema immunitario compromesso, almeno 28 giorni dopo la somministrazione della seconda dose. Secondo l’Agenzia del Farmaco europea, il secondo richiamo sembrerebbe infatti aumentare la capacità dell’organismo di produrre anticorpi contro l’infezione da Covid-19 in pazienti immunodepressi. Riguardo i soggetti sani tra i 18 e i 55 anni, è stato osservato “un aumento degli anticorpi quando una terza dose è somministrata a circa sei mesi dopo la seconda”, ragion per cui, scrive l’EMA, una terza dose potrebbe essere consigliato per questi soggetti.

Ultime notizie

Divulga dati agli Stati Uniti: il Garante della Privacy contro Google Analytics

Il Garante della Privacy italiano ha pubblicato un comunicato stampa in cui denuncia esplicitamente come l’uso di Google Analytics...

Il TAR della Lombardia boccia la sospensione senza stipendio dei medici non vaccinati

Il TAR della Lombardia ha sostanzialmente bocciato, tramite un'ordinanza pubblicata recentemente, la legge in base alla quale gli operatori...

Reportage esclusivo: in Ecuador è in corso una vera rivolta popolare

"Fuera Lasso, fuera!". Migliaia e migliaia i manifestanti per le strade di tutto il paese. Indigeni e meticci, neri...

CPR di Caltanissetta: i migranti protestano sui tetti dopo i pestaggi della polizia

Sabato 25 giugno nel Centro di Permanenza e Rimpatrio (CPR) di Caltanissetta i detenuti hanno messo in atto una...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI