fbpx
sabato 16 Ottobre 2021

Vaccini, via libera dell’EMA alla terza dose per gli immunodepressi

L’EMA ha dato l’ok per la somministrazione di una terza dose di vaccino Pfizer o Moderna in pazienti con sistema immunitario compromesso, almeno 28 giorni dopo la somministrazione della seconda dose. Secondo l’Agenzia del Farmaco europea, il secondo richiamo sembrerebbe infatti aumentare la capacità dell’organismo di produrre anticorpi contro l’infezione da Covid-19 in pazienti immunodepressi. Riguardo i soggetti sani tra i 18 e i 55 anni, è stato osservato “un aumento degli anticorpi quando una terza dose è somministrata a circa sei mesi dopo la seconda”, ragion per cui, scrive l’EMA, una terza dose potrebbe essere consigliato per questi soggetti.

Ultime notizie

Alitalia ha chiuso, anzi no: una storia troppo lunga

Da poche ore la storica compagnia aerea italiana non esiste più. Ma ci rassicurano che continuerà a vivere. Eppure,...

L’Italia è l’unico Paese europeo dove si guadagna meno di 30 anni fa

L'Italia è l'unico Paese europeo in cui, a partire dal 1990, lo stipendio medio dei lavoratori è diminuito: lo...

Valle del Kashmir: riesplodono le violenze al confine tra India e Pakistan

Negli ultimi giorni la valle del Kashmir, unica regione dell'India a maggioranza musulmana contesa da oltre settant’anni da India...

Ecuador, le comunità locali in lotta da 300 giorni per fermare l’estrazione mineraria

È ormai dal Natale 2020 che gli abitanti di Pacto, territorio situato in Ecuador, protestano con tende e posti...