lunedì 28 Novembre 2022

Vaccini, i sindacati a Draghi: sì a obbligo per tutti

«Confermiamo il nostro impegno affinché attraverso lo strumento della vaccinazione e la piena applicazione dei protocolli sulla sicurezza, il nostro Paese possa uscire definitivamente dalla crisi pandemica che stiamo vivendo». È quanto si legge all’intero di una lettera che i segretari generali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil (Maurizio Landini, Luigi Sbarra e PierPaolo Bombardieri) hanno recentemente inviato al premier Mario Draghi. «In particolare le ribadiamo il nostro assenso ad un provvedimento che, in applicazione della nostra Carta, il Governo decida di assumere finalizzato a rendere la vaccinazione obbligatoria quale trattamento sanitario per tutti i cittadini del nostro Paese», concludono i segretari.

Ultime notizie

L’Ordine dei medici vuole riformare il codice deontologico in materia di vaccini

La Federazione Nazionale dell’Ordine dei medici (Fnomceo) sta preparando una riforma del Codice deontologico che dovrebbe vedere la luce...

Per la prima volta dei coralli allevati si sono riprodotti

Alle volte l’intervento umano può essere d’aiuto invece che distruttivo, e ne è esempio il successo del primo vivaio...

La Spagna intende tassare le banche per aiutare i cittadini, l’UE non vuole

Il Congresso dei deputati, una delle due Camere del Parlamento spagnolo, ha approvato con ampia maggioranza nuove tasse su...

Il consumo di suolo condanna l’Italia a periodiche tragedie come quella di Ischia

Sabato mattina una frana si è abbattuta sul Comune di Casamicciola Terme, sull'isola di Ischia, causando 7 vittime e...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI