fbpx
sabato 25 Settembre 2021

Vaccini: 300 sanitari fanno ricorso al Tar contro l’obbligo

300 operatori sanitari e medici di Brescia, Cremona, Mantova e Bergamo hanno presentato ricorso al TAR di Brescia ed hanno chiesto di annullare l’obbligo vaccinale. Lo ha reso noto Il Giornale di Brescia. «Non è una battaglia no vax, ma una battaglia democratica», ha affermato l’avvocato Daniele Granara, il quale ha presentato il ricorso contro ATS Bergamo, ATS Brescia, ATS Val Padana e ATS Montagna. «Qui si obbliga una persona a correre un rischio altrimenti gli viene impedito di svolgere la professione», ha aggiunto. Nelle 52 pagine di ricorso, depositato lo scorso 22 giugno, viene sottolineato come l’Italia sia l’unico Paese dell’Ue a prevedere l’obbligatorietà per determinate categorie. L’udienza è prevista per il 14 luglio.

Ultime notizie

Tanzania, il governo vuole sfrattare i Masai per far posto al turismo

La popolazione dei Masai abita nel nord della Tanzania, in quello che oggi è il "Parco di Ngorongoro", da...

I vaccini sono in scadenza? Pfizer allunga la data di validità

In Israele, Pfizer ha accettato di prolungare la data di scadenza di circa 60.000 dosi dei suoi vaccini anti...

La censura di Facebook si abbatte su L’Indipendente: ma la fake news è la loro

Secondo gli algoritmi di Facebook, L'Indipendente avrebbe pubblicato una notizia falsa. A farcelo sapere la stessa bigtech oscurando la...

Pericolosi giochi di guerra nell’Indo-Pacifico: tutti contro la Cina sotto la regia Usa

Per contrastare il crescente potere militare della Cina, numerose nazioni asiatiche e non, per lo più sotto l'influenza degli...