venerdì 27 Maggio 2022

Scozia, assorbenti gratis per tutte: è il primo paese al mondo

La Scozia è la prima nazione al mondo ad aver approvato una legge che prevede l’accesso gratuito agli assorbenti. Le autorità locali sono infatti obbligate a fornire gratuitamente prodotti per il ciclo mestruale a qualsiasi donna ne faccia richiesta. Il provvedimento è stato richiesto dalla parlamentare Monica Lennon, approvato martedì. L’intento è di andare incontro a tutte quelle donne non economicamente in grado di permettersi l’acquisto di assorbenti. Infatti si stima che la spesa mensile di una singola donna si aggiri attorno alle 8 sterline (circa 9 euro) per l’acquisto di beni necessari al ciclo mestruale. Una somma che può gravare sui bassi redditi. Il provvedimento ha anche l’obiettivo di eliminare il tabù delle mestruazioni. Secondo un sondaggio rivolto alle scozzesi, il 71% delle ragazze tra i 14 e i 21 anni prova vergogna ad acquistare prodotti per il ciclo.

Il Parlamento ha stanziato 9,2 milioni di sterline (circa 10,3 milioni di euro) per dare il via all’iniziativa mentre in Italia prosegue la campagna #FermaLaTamponTax contro l’eccessiva tassazione sugli assorbenti. Oltre 15 milioni di donne italiane continuano a pagare (e subire) la piena tassazione del 22%, finanziando un mercato che, secondo dati Nielsen, vale circa 515 milioni di euro.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI