venerdì 12 Agosto 2022

Covid-19: durante la pandemia aumentati del 50% i casi di disturbo mentale nei giovani

Dal rapporto sulla salute mentale di NHS è emerso che due bambini su cinque, tra gli 11 e i 16 anni, e il 43% dei ragazzi, tra i 17 e i 22 anni, ritengono che le limitazioni dovute al coronavirus abbiano peggiorato le loro vite. Il sistema sanitario nazionale del Regno Unito si basa su un sondaggio di 3.570 bambini e giovani, intervistati online prima e durante la pandemia da coronavirus. In questo periodo, si ritiene che i tassi di disturbi mentali che influenzano la vita dei bambini, siano aumentati nei maschi dall’11% al 16% e nelle ragazze dal 10% al 15%.

 

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI