domenica 23 Gennaio 2022

Covid-19: durante la pandemia aumentati del 50% i casi di disturbo mentale nei giovani

Dal rapporto sulla salute mentale di NHS è emerso che due bambini su cinque, tra gli 11 e i 16 anni, e il 43% dei ragazzi, tra i 17 e i 22 anni, ritengono che le limitazioni dovute al coronavirus abbiano peggiorato le loro vite. Il sistema sanitario nazionale del Regno Unito si basa su un sondaggio di 3.570 bambini e giovani, intervistati online prima e durante la pandemia da coronavirus. In questo periodo, si ritiene che i tassi di disturbi mentali che influenzano la vita dei bambini, siano aumentati nei maschi dall’11% al 16% e nelle ragazze dal 10% al 15%.

 

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Ultimi

Correlati