giovedì 19 Maggio 2022

Napoli: cortei e scontri contro il coprifuoco imposto da De Luca

Ieri sera alle 23 circa, vicino alla sede della Regione Campania, è scoppiata una rivolta a seguito della richiesta del governatore De Luca di un nuovo lockdown. Il corteo, che in questo momento è vietato dall’ordinanza anti Covid, ha preso sempre più forma lungo il percorso. Centinaia di manifestanti, con il volto coperto dalle mascherine, hanno iniziato una guerriglia in via Santa Lucia, lanciando pietre e bottiglie di vetro contro la polizia in tenuta antisommossa, dopodiché si sono indirizzati verso la sede della Regione. Le forze dell’ordine hanno risposto con un fitto lancio di lacrimogeni per cercare di fermare la folla. Non ci sarebbe nessun ferito. I manifestanti, autoconvocatisi sui social, hanno mostrato uno striscione che riportava la scritta: “Tu ci chiudi, tu ci paghi”.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI