fbpx
martedì 28 Settembre 2021

L’Artico non si è ancora ricongelato: non era mai successo

È allarme nel mare di Laptev dove, per la prima volta, il principale vivaio di ghiaccio in Siberia deve ancora iniziare a congelare. Nella Russia settentrionale le temperature degli oceani sono aumentate di 5°C sopra la media e ciò ha causato l’insolito fenomeno; lo affermano gli scienziati del clima che avvertono di possibili effetti a catena nella regione polare.

Le emissioni industriali e agricole hanno reso 600 volte più probabile il caldo siberiano di quest’anno, ma la temperatura dell’aria non è l’unico fattore ad incidere. Il cambiamento climatico infatti, sta spingendo nell’Artico correnti più miti dell’Atlantico, interrompendo la solita stratificazione tra acque calde e superficie fresca.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiano né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati