domenica 23 Gennaio 2022

Clima: basterebbe l’1,5% del Pil globale per rispettare gli accordi di Parigi

Basterebbe 1,5% del Pil, messo a disposizione dagli stati, per arginare la crisi economica provocata dalla pandemia di Covid-19 e per rispettare l’accordo climatico di Parigi il quale prevede la riduzione dei gas serra, lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Science.

I ricercatori che hanno proposto il calcolo sono dell’Imperial College di Londra, Climate Analytics di Berlino, e l’Electric Power Research Institute americano. Sono circa 12mila miliardi i soldi mossi dai vari paesi del mondo per contrastare l’emergenza economica, che secondo i ricercatori ne basterebbero un decimo ogni anno per i prossimi cinque anni per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi. Questo permetterebbe di iniziare a orientare l’economia globale verso la neutralità climatica entro il 2050.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Ultimi

Correlati