sabato 2 Luglio 2022

Immigrazione e sicurezza: approvato il nuovo decreto

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto legge/immigrazione proposto dalla ministra dell’Interno Lamorgese: prevede, in nove articoli, il soccorso delle vite in mare come obbligo costituzionale e internazionale, il divieto di espulsione e respingimento di chi nel proprio Paese rischia trattamenti disumani con il diritto ad essere accolto e integrato. Inoltre è stata prevista l’istituzione di una nuova tipologia di Daspo urbano per tenere lontani violenti e spacciatori dai luoghi di intrattenimento, l’aumento delle pene per il reato di rissa e nuove norme per oscurare i siti pericolosi del dark web.
Il ministro della Giustizia ha voluto
anche una modifica per chi agevola il detenuto al 41-bis (un particolare trattamento carcerario) nelle comunicazioni con l’esterno: passa da 1 a 4 anni a 2 a 6 anni.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI