venerdì 12 Agosto 2022

Grecia e Turchia: prove di pace “armata” sui confini

Ieri Grecia e Turchia sono riuscite a raggiungere un accordo a livello di funzionari militari, sui rispettivi confini nel Mediterraneo, lo ha reso noto l’Alleanza atlantica. “Servirà per ridurre il rischio di incidenti nel mediterraneo orientale”, ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, “può aiutare a creare lo spazio per gli sforzi diplomatici per affrontare la controversia tra i due Paesi”.

Grecia e Turchia, membri entrambi della Nato erano arrivati ai ferri corti, ad inasprire la controversia era il controllo dei giacimenti nel Mediterraneo destando preoccupazione nell’Unione Europea.
L’accordo stipulato tra i due Paesi, arriva mentre a Bruxelles i vertici Ue discutono sulle tensioni avvenute nel Mediterraneo orientale.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI