giovedì 9 Dicembre 2021

Armenia e Azerbaigian in guerra: almeno 58 morti e 200 feriti

Le forze armene e azerbaigiane hanno combattuto per la regione separatista del Nagorno-Karabakh, lunedì 28 settembre 2020, per il secondo giorno.
Il ministero della Difesa azero ha affermato che le forze armene hanno bombardato la città di Tartaro e che i combattimenti sono continuati fino al mattino.
Secondo i funzionari armeni, finora sono stati uccisi 58 militari dalla loro parte e 200 persone sono state ferite; mentre l’Azerbaigian non ha rivelato le sue perdite militari.
L’Unione Europea ha esortato entrambe le parti a cessare i combattimenti e negoziare, seguendo gli appelli di Iran, Russia, Francia e Stati Uniti.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati