giovedì 9 Dicembre 2021

Quintuplicati i casi di depressione per la pandemia in Italia

Il presidente Mencacci della Società italiana di neuropsicofarmacologia (SINPF) ha spiegato che la salute mentale sta pagando un prezzo altissimo alla pandemia. Il 32% della popolazione italiana infatti, manifesta sintomi depressivi, a cui si aggiungeranno 150.000 casi circa nei prossimi mesi.
Gli studi scientifici, indicano che i sintomi della depressione sono quintuplicati nel nostro Paese. Inoltre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva previsto che i disturbi mentali sarebbero diventati i più diffusi al mondo entro il 2030, ma tutti gli indicatori suggeriscono che con la pandemia questo sia già avvenuto. Il presidente Di Giannantonio della Società Italiana di Psichiatria (SIP) ha affermato che deve essere garantito sostegno economico ai centri, perché la salute mentale è un diritto che deve essere garantito a tutti.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di “The Week” prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati