giovedì 18 Agosto 2022

Cambio rotta USA: droni agli UAE; la Cina aumenta la produzione

La recente decisione della Casa Bianca di consentire la vendita di armi avanzate agli Emirati Arabi Uniti, evidenzia la firma degli accordi di “normalizzazione” con Israele. Gli Stati Uniti solitamente rifiutano di vendere sistemi d’arma avanzati, mentre i cinesi non si vincolano. La Cina è stata in grado di perfezionare e aumentare la produzione dei suoi droni armati, sufficienti per aiutare a ribaltare l’equilibrio militare in un conflitto. Tuttavia i paesi cercano ancora le armi americane e gli Stati Uniti stanno invertendo la propria posizione tradizionale: venderanno sistemi d’arma avanzati anche ad alleati non stretti.

L'Indipendente non riceve alcun contributo pubblico né ospita alcuna pubblicità, quindi si sostiene esclusivamente grazie agli abbonati e alle donazioni dei lettori. Non abbiamo né vogliamo avere alcun legame con grandi aziende, multinazionali e partiti politici. E sarà sempre così perché questa è l’unica possibilità, secondo noi, per fare giornalismo libero e imparziale. Un’informazione – finalmente – senza padroni.

Iscriviti a The Week
la nostra newsletter settimanale gratuita

Guarda una versione di "The Week" prima di iscriverti e valuta se può interessarti ricevere settimanalmente la nostra newsletter

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI