mercoledì 17 Aprile 2024

Trending:propaganda

Le molteplici quanto fantasiose ricostruzioni dei media sulla morte di Navalny

Aleksej Navalny era a un passo dalla libertà, ma “poi Putin cambiò idea”. Dopo una lunga trattativa per scambiare l’attivista con l’ufficiale russo Vadim...

I dipendenti RAI prendono posizione contro i vertici: “Anche noi diciamo stop al genocidio”

“Siamo dipendenti della RAI. Le parole dell'Ad Roberto Sergio, pronunciate per mezzo di Mara Venier nell'edizione sanremese di Domenica IN, segnano un punto di...

L’ambasciata israeliana ordina, la RAI esegue: vietato dire “stop al genocidio” di Gaza

Nel solito calderone nazionalpopolare che è il festival di Sanremo, due artisti hanno trovato il coraggio di uscire dal torpore che investe la gran...

Le nuove vette della disinformazione di regime nella guerra in Palestina

«Carmen, per amore della nostra professione, ti devi scusare! Dillo e chiudiamo la cosa». Quante volte negli ultimi tre anni abbiamo assistito al tentativo...

Chi si nasconde dietro ai progetti di fact-checking

Il poter distinguere tra vero e falso è una questione di grande importanza per ogni cittadino, specie in questa epoca segnata dalla grande quantità...

Il lato oscuro di Walt Disney e i messaggi occulti del mondo dello spettacolo

Nessuno spettatore “ordinario” sospetterebbe mai che dietro i cartoni animati di Walt Disney, che tutti ricordano come meravigliosi e fiabeschi, con personaggi scolpiti nell’immaginario...

Gli incredibili cortocircuiti logici dei media per paragonare Israele all’Ucraina

«Spezzeremo le ossa degli aggressori». Era il 1973 e il capo di stato maggiore David Elazar annunciava punizioni inimmaginabili ai palestinesi. Cinquanta anni fa,...

Per difendere la mostra di Milano, i neonazisti ucraini diventano “patrioti” 

Non si placano le polemiche per l’allestimento della mostra Eyes of Mariupol. Uno sguardo negli occhi dei difensori di Mariupol, patrocinata dal Municipio 1...