lunedì 24 Giugno 2024

Frana in Papua Nuova Guinea, almeno 300 persone sotto le macerie

Più di 300 persone e oltre 1.100 abitazioni risultano sepolte dall’enorme frana che nella notte tra giovedì e venerdì ha coinvolto sei villaggi nella provincia di Enga, in Papua Nuova Guinea. Lo riporta il Papua New Guinea Post Courier, citando quanto riferito da un rappresentante del Parlamento del Paese. Il bilancio si aggrava di ora in ora e si temono centinaia di morti. La frana ha bloccato l’accesso all’autostrada, rendendo l’elicottero l’unico mezzo per raggiungere la zona colpita. Alcuni video pubblicati sui social media dopo il disastro hanno mostrato persone che si arrampicavano su rocce, alberi sradicati e cumuli di terra alla ricerca di sopravvissuti.

 

Ultime notizie

In Italia i braccianti fantasma sono oltre 230mila

In seguito alla morte del lavoratore indiano Satnam Singh, che, dopo aver perso un braccio a causa di un...

A maggio l’Italia ha prodotto oltre metà della propria energia da fonti rinnovabili

Nel mese di maggio, in Italia, oltre la metà della domanda di energia è stata prodotta da fonti rinnovabili,...

Il World Economic Forum ha pubblicato il proprio piano per la “transizione alimentare”

Il World Economic Forum (WEF) ha stilato una sorta di piano relativo alla cosiddetta “transizione alimentare” che prevede il...

Il vero potere è l’ascolto

Quattro anni dopo, non è poco. A pensarci bene, quello che è stato impedito nel tempo del lockdown è...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI