martedì 21 Maggio 2024

Israele, si dimette il capo dell’intelligence militare

Oggi Aharon Haliva, il capo dell’intelligence militare israeliana, ha annunciato le sue dimissioni a causa del «fallimento» dei servizi segreti nel prevenire l’offensiva lanciata da parte di Hamas nel 7 ottobre. Haliva risulta così il primo comandante dell’esercito israeliano a dimettersi dopo l’escalation di ottobre, nonostante egli si fosse già assunto le responsabilità dell’accaduto subito dopo l’attacco. A oggi Tel Aviv stima che dei circa 250 ostaggi israeliani, 129 siano ancora prigionieri a Gaza, e da questo autunno avrebbe ucciso almeno 34.097 palestinesi, causando inoltre 76.980 feriti.

Ultime notizie

Lo strano tentativo di colpo di Stato che ha colpito la Repubblica Democratica del Congo

Domenica 19 maggio Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo (RDC), si è svegliata sotto il suono delle armi...

Il procuratore della CPI ha chiesto mandati d’arresto per i vertici di Israele e di Hamas

Kharim Khan, procuratore presso la Corte Penale Internazionale, ha richiesto che vengano emessi mandati d'arresto nei confronti dei vertici...

Assange vince all’Alta Corte di Londra: potrà fare appello contro l’estradizione negli USA

Julian Assange ha ottenuto un'importante vittoria nella sua battaglia giudiziaria contro l’estradizione negli Stati Uniti d'America. I giudici dell'Alta...

Come può cambiare la politica di Teheran dopo la morte del presidente Raisi

La morte del presidente della Repubblica islamica dell’Iran Ebrahim Raisi, in seguito allo schianto dell’elicottero su cui viaggiava il...

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI